IL MOMENTO E’ DELICATO

IL MOMENTO E’ DELICATO. Niccolò Ammaniti. Einaudi.
Il momento è delicato, e al di là del chiaro riferimento sociologico, è quello che ripetevano gli editori a un giovane e ansioso Ammaniti che proponeva i suoi racconti. Perchè gli editori lo sanno, il racconto è un genere che non vende e non entusiasma. Poi lui è diventato uno degli autori più importanti del paese e ora si può permettere di pubblicare ciò che vuole. Quel che è certo, come spiega nella bellissima introduzione, è che per un autore i racconti sono decisamente più riposanti, niente struttura che debba reggere la trama, niente caratterizzazione dei personaggi, un lampo: l’idea e la gioia dello sviluppo fine a se stessa. Non condivido nemmeno l’indignazione che ho letto per il fatto che i racconti fossero per lo più già stati pubblicati su riviste o altre raccolte, nessuno ne aveva fatto mistero bastava documentarsi e io sarò poco informata ma non ne avevo letto nessuno. Gli ingredienti sono molti, gli adolescenti, l’ipocrisia tipica italiana, tanta ironia, c’è anche molto pulp e due splendidi racconti scritti a due mani con l’amico di sempre Antonio Manzini, Sei il mio tesoro ha evocato le atmosfere di Che la festa cominci che io amo molto. Che dire i racconti non sono tutt’ora il mio genere preferito, ma Ammaniti è uno scrittore che compro a scatola chiusa e che per ora non mi ha mai deluso.

4 thoughts on “IL MOMENTO E’ DELICATO

  1. Grazie a te,e ai tuoi consigli,ho letto dei libri stupendi,alcuni sono entrati nella mia lista preferiti…per non parlare dei tuoi commenti ai libri…fantastici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*