LA PRIMULA ROSSA

LA PRIMULA ROSSA. Emma Orczy. Fazi.
Fazi ha appena ripubblicato il primo romanzo della serie della Primula Rossa con una nuova traduzione rispetto a quella un po’ datata dell’edizione Salani. Il protagonista è un eroe piuttosto insolito, non salva i poveri, non si schiera con i deboli, il contrario, mette in salvo i nobili dalla Parigi degli anni del Terrore a conferma del fatto che la giustizia sommaria è sempre fallace. Con espedienti, trucchi e travestimenti sempre più improbabili, il nostro eroe riesce a mettere in salvo intere famiglie attraverso il canale della Manica da una città come Parigi che è diventata brutale e blindata. Eroe per gli inglesi, nemico giurato e odiato dai francesi della nuova Repubblica, la Primula ha una schiera di aiutanti tra i nobili e giovani inglesi disposti a dare la vita per lui. Ma chi è veramente si chiedono tutti e soprattutto Marguerite, una ex attrice francese considerata la donna più intelligente d’Europa e moglie del vanesio e stupido Sir Blakney. Essere la primula rossa è diventato un modo di dire, un simbolo, a testimonianza della notorietà di questo romanzo dei primi anni del ‘900. A me è piaciuto moltissimo, per l’ambientazione accurata, perchè ci mostra un punto di vista insolito, perchè è avventuroso, piccola pecca lo stile un po’ troppo ridondante. Spero davvero che sia nelle intenzioni di Fazi pubblicare altre avventure della serie.

3 thoughts on “LA PRIMULA ROSSA

  1. Ricordando di avere seguito, in gioventù, uno sceneggiato tv incentrato su codesto personaggio, ho deciso di seguire il suo suggerimento e ho comprato il libro.
    Lo stile francamente appare molto datato e, in materia di romanzi di avventura, penso di avere fatto letture molto più emozionanti.
    Tuttavia il romanzo non manca di un certo garbo.
    Colgo l’occasione per inviarLe i saluti della mia illustrissima patronessa.
    Suo servilissimo
    Mr Collins

  2. Era un pezzo che non si faceva vivo sono contenta, concordo con lei su tutto ma del resto è un romanzo datato, ma come le dicevo mi è molto piaciuto il punto di vista insolito e sono molto curiosa di leggerne altri … cosa potrà mai accadere di diverso da questo primo??!!!
    Mi saluti la sua patronessa sempre in forma immagino!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*