LE OSCURE PRESENZE

LE OSCURE PRESENZE. Luca Rachetta. Edizioni Creativa.
Le oscure presenze sono entità impalpabili annidate nell’inconscio, derive emozionali dettate da insoddisfazioni esistenziali o dalle insicurezze più banali, da paure recondite, dal rimuginio determinato dall’ansia, oppure dalla ricerca di significati alti nel supermarket dell’esoterismo spirituale.
Talvolta queste ombre sinistre prendono sostanza nelle effigi delle persone con cui interagiamo, talvolta invece rimangono sospese in un intermezzo indefinito, che appare confuso come quel lasso di tempo tra il sonno e la veglia e ci si mostrano, o perlomeno crediamo di immaginarlo, in concrete seppur inverosimili manifestazioni sensoriali.
Il reticolo degli episodi della vita di Andrea Bardi, piccolo industriale sradicato suo malgrado dalla vocazione letteraria, ci regala una summa di questi contrasti affettivi e di altri vari turbamenti psicologici: la percezione d’inadeguatezza nei ruoli, la ritrosia nell’accettare l’esperienza mistica della moglie e degli amici, le difficoltà sorte sull’etica dei rapporti di lavoro, i dilemmi sulla natura trascendente del disagio materno.
I personaggi e lo snodarsi delle vicende appaiono abbastanza ordinari e prevedibili, anche se si tratta alla fin fine di situazioni ricorrenti e comuni a tutto lo scibile umano: il politicamente corretto che trasuda dalle pagine è comunque ben bilanciato da una scrittura sempre divertente e ricercata.

recensione di Fabio

One thought on “LE OSCURE PRESENZE

  1. nonostante non sia il mio preferito di questo dotato autore di cui ho letto tutto, trovo sempre i suoi romanzi una lettura piacevole, gratificante e molto particolare!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *