OTEL BRUNI

OTEL BRUNI. Valerio Massimo Manfredi. Mondadori.
In questo romanzo vera e proprio saga familiare, la famiglia protagonista è proprio quella dell’autore, ma è anche un po quella di tutti gli emiliani che leggendolo non potranno che riconoscere e ricordare i racconti di nonni, zii e parenti.
La famiglia Bruni infatti è una famiglia di mezzadri che vive e lavora in un tenuta nelle campagne tra Modena e Bologna. I genitori e i 9 figli si dividono i compiti e gli oneri, e condividono tutto senza mai negare un posto al caldo o qualcosa da mangiare a coloro che si presentavano alla loro porta. Sono persone ignoranti, superstiziose ma con valori e cuore saldi. La storia si dipana negli anni che vanno da poco prima della prima guerra mondiale a poco dopo la seconda, anni che hanno segnato per sempre il nostro paese, anni nei quali l’etica stessa della società è lentamente cambiata.
Il punto di vista, e a mio avviso anche il punto di forza del romanzo, è sempre dal basso: quello dei soldati semplici, i 7 figli maschi nella prima guerra mondiale, e quella dei semplici contadini che cercano più giustizia senza  capire le dinamiche politiche all’insorgere dei primi fasci. I componenti della famiglia sono molto diversi tra loro e a modo loro ognuno di loro affronta le difficoltà dandoci modo di ripercorrere la storia Italiana. Molo bello ma è decisamente troppo NOSTRO per non esserlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*